Tipologia: Verificare quale tipo di alimentatore si utilizza. I più diffusi sono i Toroidali, Elettronici e Switching. Quest’ultimi sono indicati per le strisce LED flessibili perché, rispetto agli altri, hanno un minore ingombro ed un maggiore rendimento.

Potenza: È buona regola utilizzare alimentatori con una potenza superiore di almeno 10-15% rispetto all’assorbimento totale della striscia led impiegata.

Tensione: Individuare se le strip sono alimentate con tensione costante 12 o 24 Volt per scegliere l’alimentatore con la tensione corretta.

Protezione: È assolutamente necessario scegliere il corretto grado di protezione IP sia per le strisce flessibili LED che per gli alimentatori. Solitamente gli alimentatori per strip LED si suddividono in due categorie, IP20 per l’interno e IP67 per l’esterno.

Caduta di tensione: Se si effettua un collegamento elettrico con 10 m o più di strip led, è necessario sistemare la caduta di tensione tramite l’apposito regolatore presente nell’alimentatore (se il modello lo permette).

Rendimento: Verificare il rendimento ovvero il rapporto espresso in percentuale tra la potenza consumata e la potenza resa disponibile in uscita. Un buon alimentatore presenta un valore superiore all’80% .

Esempio:
Occorre alimentare una strip LED lunga 2 m con una potenza 14,4 W/m, quale alimentatore è più indicato?

Moltiplicare la Potenza/m x Lunghezza (espressa in metri) della striscia luminosa, ovvero: 14,4 W/m x 2 m = 28,8 W.

Il corretto alimentatore deve avere una potenza di 35W (ovvero un 20% in più rispetto all’assorbimento della strip LED).

Nota:
qualora sull’alimentatore non sia espressa la potenza in Watt, è sufficiente moltiplicare la potenza espressa in A x il voltaggio di uscita. ( Esempio 2A x 12v = 24 W)

Come tagliare le strisce led alla lunghezza voluta

Le strisce led – bianche o a singoli colori, oppure RGB (cioè di colore regolabile) – sono strisce rettangolari flessibili e di solito spesse circa 1 mm e larghe circa 20 mm, contenenti almeno 60 led per metro. Quando acquistate una striscia led, questa può essere accorciata – se e quanto necessario – “spezzandola” in un punto ad hoc (che si presenta ogni 5 cm), anche se uno solo dei due spezzoni così ottenuti sarà immediatamente utilizzabile perché già dotato dei fili di uscita da collegare al connettore. In alternativa, comprando dei connettori “ad angolo”, potete usare pure gli altri spezzoni, realizzando ad es. una cornice (a 3 o 4 lati) dietro la TV. Per il taglio di una striscia led occorre solo un paio di forbici e un buon occhio: noterete infatti che sulla striscia vi sono dei simboli di taglio posti a intervalli di distanza regolari, che indicano esattamente i punti dove la striscia può essere tagliata. A questo punto potete fissare la striscia led così ottenuta nel posto voluto, usando un adesivo o una colla al silicone.

 

COME TAGLIARE LE STRISCE LED

COME TAGLIARE LE STRISCE LED

COME TAGLIARE LE STRISCE LED